Multipresenza con 2 o 3 autisti, come funziona e come gestirla

Scritto il .
Aggiornato il 26 Aprile 2020
Multipresenza con 2 o 3 autisti, come funziona e come gestirla

Quando si parla di MULTIPRESENZA l'Art. 4 del REG. 561/06 definisce [..un periodo di guida compreso fra due periodi di riposo giornaliero consecutivi o fra un periodo di riposo giornaliero e un periodo di riposo settimanale, ci sono a bordo del veicolo almeno due conducenti... ]

Brevemente in multipresenza, la giornata lavorativa compresa di riposo è da considerarsi di 30 ore e non di 24 ore. Quindi 30 ore meno 9 ore di riposo minimo uguale 21 ore massimo d'impegno. In queste 21 ore d'impegno gli autisti si alternano e possono guidare per 9 o 10 ore al massimo a testa, per non più di 2 volte alla settimana.

Un esempio puoi trovarlo anche in questo articolo dove spiega la multipresenza in 2 autisti.

Multipresenza 2 autisti

Multipresenza autisti

Periodo di 30 ore

Minimo di 9 ore di riposo giornaliero autista 1 e autista 2 

Prima ripresa di 4 ore e 30 minuti

  • autista 1 guida 4 ore e 30 minuti 
  • autista 2 fa riposo + disponibilità in queste 4 ore e 30 minuti

Seconda ripresa di 4 ore e 30 minuti

  • prende a guidare autista 2 per 4 ore e 30 minuti 
  • autista 1 fa riposo + disponibilità in queste 4 ore e 30 minuti

Terza ripresa di 4 ore e 30 minuti

  • riprende a guidare autista 1 per 4 ore e 30 minuti 
  • autista 2 fa riposo + disponibilità in queste 4 ore e 30 minuti

Quarta ripresa di 4 ore e 30 minuti

  • riprende a guidare autista 2 per 4 ore e 30 minuti 
  • autista 1 fa riposo + disponibilità in queste 4 ore e 30 minuti

E quando si è in tre autisti come bisogna comportarsi?

Multipresenza 3 autisti

In alcuni casi rari e particolari capita di essere anche in tre autisti sul mezzo ed il comportamento è esattamente come in una multipresenza con 2 conducenti. Cioè, il nastro lavorativo è sempre 30 ore e non oltre, come erroneamente si può credere. Comunque è sempre consigliato di alternarsi alla guida nella prima ora di guida, ed anche prima delle 4 ore e mezza, in modo da comprovare che si è sempre stati presenti sullo stesso mezzo per tutto il tempo.

Per quanto riguardo il tachigrafo digitale le schede vanno gestite così:

  • nella Slot 1, inserisce la scheda chi sta effettuando guida e/o altro lavoro
  • nella Slot 2, inserisce la scheda chi sta effettuando disponibilità e/o riposo
  • la scheda del terzo autista rimane fuori

Per questo il consiglio di alternarsi spesso, in modo da far distribuire e registrare le attività su tutt'e tre le schede.

IMPORTANTE: Tutti e 3 i conducenti devono sottoscrivere a mano su un foglio i loro cambi alla guida e tenerli insieme con i documenti relativi dei 28 giorni precedenti.

AutistiProfessionisti

Una piccola pagina, per una magnifica mansione

Aziende Sostenitrici


© 2015 - 2020 AutistiProfessionisti