Nello stesso modo in cui i passeggeri sono dovuti a rispettare delle regole una volta saliti sull’autobus, allo stesso modo questi possono fare reclamo attraverso un modulo in caso di mancanze da parte degli autisti o delle società di trasporto.

Solitamente il modulo di reclamo dei passeggeri interessa specialmente i disservizi che possono crearsi nelle tratte a lunga percorrenza. Proprio per questo motivo, è stata creata un’Autorità ad hoc chiamata proprio Autorità di regolazione dei trasporti, votata in difesa dei passeggeri degli autobus a lunga percorrenza.

Gli autobus a lunga percorrenza sono quelli che compiono viaggi che superano i 250 km. Questo regolamento è stato adottato in maniera conforme a quello degli altri paesi europei, a seconda appunto di un regolamento comunitario del 2011.

Come compilare il modulo di reclamo dei passeggeri

Per potersi rivolgere all’Autorità di regolazione dei trasporti, si deve compilare un modulo di reclamo dei passeggeri. Questo modulo serve per segnalare le violazioni degli obblighi instaurati dal Regolamento 181/2011 approvato dall’Unione Europea.

Il modulo di reclamo dei passeggeri è disponibile con il suo regolamento direttamente sul sito autorita-trasporti.it

Quando compilare il modulo reclamo dei passeggeri regolamento

I passeggeri che possono fare reclamo sono soprattutto coloro che viaggiano su pullman a lunga percorrenza, anche se ci sono alcune tutele previste anche per chi usufruisce di servizi di trasporto a breve percorrenza.

Comunque in linea generale il reclamo può essere sporto se:

  • l’autista autorizzato all’emissione del biglietto non permette l’emissione.
  • nel caso in cui vengano applicate sul biglietto tariffe discriminatorie.
  • in caso di ritardi ingiustificati e cancellazioni della linea senza avviso da parte della compagnia di trasporti.
  • Mancata informazione, del passeggero sul viaggio e sui suoi diritti.
  • inosservanza degli obblighi che tutelano le persone diversamente abili.

Queste sono tra le inosservanze più gravose che possono portare ad una multa all’agenzia di trasporto.

Le multe in caso di reclamo accertato da parte del passeggero

Una volta fatto il reclamo l’Autorità per il Trasporto, si accerterà della mancanza segnalata da parte di quest’ultimo, in caso di esito positivo, le multe all’agenzia di trasporto saranno al quanto salate.

Le multe vanno:

  • Tra i 500 ai 5000 mila euro , se non s’informa il passeggero di cancellazioni o ritardi della partenza.
  • Tra i 2000 e i 40,000 mila euro in mancanza di assistenza ai passeggeri in caso d’incidente
  • Tra i 500 e i 5000 mila euro in caso di rifiuto di una prenotazione o di rifiuto a far salire a bordo una persona disabile.

Sempre per i disabili si può avere una multa se le condizioni di accesso a quest’ultimo sono discriminatorie, quindi non permettono loro di usufruire del servizio di trasporto pubblico o privato. In questo caso la multa parte da un minimo di 1500 euro fino a un massimo di 15.000 mila.