Per riuscire a inoltrare la denuncia di malattia professionale all’Inail, bisogna innanzi tutto, andare da un medico, e accertare con i dovuti esami se sussiste o meno la malattia e a che livello si è presentata. In questo modo quando si presenterà la denuncia si avranno tutti i documenti che possano avvalorarne la presenza.

Infatti, per riuscire a certificare la malattia professionali più prove si hanno della sua presenza più sarà semplice ottenere le agevolazioni, e in casi gravi si può anche richiedere il pensionamento anticipato.

Se si hanno dei dubbi, basterà rivolgersi al vostro medico, che vi fornirà tutti i dettagli in merito alle visite e ai documenti necessari alla richiesta per la denuncia di questa all’ente di riferimento.

Una volta che avete effettuato le visite necessarie, il dottore competente stilerà un rapporto finale sulle vostre condizioni fisiche e infine potrete finalmente inoltrare la denuncia della malattia professionale all’Inail.

La denuncia può essere inoltrata direttamente online, quindi bisogna innanzi tutto connettersi sul sito dell’Inail: www.inail.it.

L’accesso alla gestione riservata dell’Inail va fatta fare o dall’Azienda e dal datore di lavoro, perché serve il codice ditta e la password fornita dall’Inail. Se non potete accedere al sito online dell’Inail con i dati dell’azienda, potete chiedere di inoltrare la domanda direttamente dal sindacato oppure tramite il consulente del lavoro.

Denuncia di malattia professionale per i proprietari di Aziende

I proprietari delle aziende di trasporto possono effettuare la denuncia per i loro lavoratori accedendo direttamente al sito dell’Inail.

Questi una volta fatto l’accesso al sito con i dati e la password forniti, dovranno andare sulla voce: nuove denunce. Così facendo si aprirà una pagina che chiederà i dati generali come la sede Inail di competenza, e la modalità di pagamento dell’indennità se riconosciuta.

Una volta inseriti questi dati, cliccate su inserisci, dopo di ché inserirete i dati del lavoratore come nome, cognome, data di assunzione, tipologia del contratto e poi bisogna inserire il codice della malattia professionale che si vuole far riconoscere, poi bisogna inserire tramite scanner tutti i documenti richiesti dall’Inail per il riconoscimento della malattia professionale.

Il quadro che dev’essere scritto per il lavoratore comprende appunto tutti i dati personali, il tipo di polizza secondo la quale l’azienda ha assicurato il lavoratore. Inoltre serve anche compilare la Classificazione delle professioni, ossia il navigatore dei livelli professionali di cui si compone la classificazione ISTAT.