Covid: mascherine sugli autobus fino al 30 settembre

Anto

Utente molto noto
La decisione del Consiglio dei Ministri sconcerta Mallegni (FI): "Gli autisti devono guidare senza o a loro discrezione”
Prorogato l’obbligo di utilizzo della mascherina sui mezzi di trasporto: questa la decisione del Consiglio dei Ministri.

Il decreto stabilisce la proroga al 30 settembre 2022 dell’obbligo dell’uso delle mascherine Ffp2 sui mezzi pubblici di trasporto esclusi gli aerei, nelle Rsa e nelle strutture sanitarie.

Non ci sta però il Senatore di Forza Italia Massimo Mallegni, che interviene in sostegno di autisti e lavoratori che ancora oggi sono obbligati al dispositivo di sicurezza anticovid.

“In un momento in cui il mondo guarda con fiducia a una soluzione per quanto riguarda il covid e ora ormai in ogni dove, inclusi Camera e Senato, si può – con la dovuta attenzione – non indossare la mascherina, gli operatori dei servizi pubblici e privati all’interno dei ristoranti, e in particolare sugli autobus, devono ancora indossarla”, spiega l’azzurro.

“Questa è una follia: il Ministro Speranza, ancora una volta, sta perdendo l’occasione di consentire alle persone che lavorano, che mantengono i servizi attivi e che lo hanno sempre fatto durante la pandemia senza mai sottrarsi a questo impegno, di svolgere il proprio mestiere con la giusta serenità esercitando il libero arbitrio – prosegue – nonostante, appunto, ad oggi la condizione ottimale sia ottimale”.

Ma Mallegni non si ferma alle parole e fa sapere che si muoverà subito per risolvere la situazione: “Sarà mia cura nei prossimi giorni presentare una mozione e un’interrogazione al Ministero della Salute, invitandolo a rivedere queste assurde posizioni”.
 
Alto