Novità

Stipendi

G

Gabriele

Guest
Salve a tutti, mi chiamo Gabriele, ho 25 anni, sono praticamente nuovo di questo forum, chi chiedo di avere pazienza di fatto se sbaglierò qualcosa.
sto facendo la cqc, sono quindi ormai giunto alla fine del mio percorso di formazione e sono pronto a proiettarmi già verso la professione.
le cose che ancora non ho capito però sono principalmente 3, ovvero: scatti di anzianità, inalzamento parametrii e rispettiva paga base,.
leggendo su internet c è scritto che un autista guadagna uno stipendio medio di 1600 euro netti (parlo di linee urbane che è poi ciò che interesserebbe a me), però poi parlando con gli autisti questi mi dicono che parlare di 1600 euro netti è un sogno è che a malapena arrivano a 1250.
ora io vi chiedo delucidazioni al riguardo e magari di riuscire a chiarirmi le idee perché fra tutte le informazioni contrastanti non si capisce nulla, un neo assunti che stipendio ha parlando di netto, poi come si va a inalzare?
grazie in anticipo del tempo che mi dedicherete, buon proseguimento di giornata
 

Miri

Utente molto noto
Membro dello Staff
Ciao Gabriele.

Sì, 1600(circa) prendono gli autisti che hanno tanti scatti = tanti anni di lavoro. Solitamente le aziende assumono con il parametro 140 e lo stipendio che andrai a prendere appunto è quello che ti hanno detto gli autisti, ovvero attorno ai 1100 - 1250. Per gli scatti di anzianità in alcune aziende ogni 8 anni.
Saluti
 
G

Gabriele

Guest
Ma stiamo scherzando? 1.100?
Pensavo che il minimo tabellario fosse di 1.200€
Pensavo fosse questo il minimo che ti potessero dare
 

Patrik63

Utente
Ciao, guarda se l’azienda è seria ti paga straordinari, festività ed indennità notturno. Il parametro base ferro tranviere è il 140
quindi con il tpl urbano se ti fanno ruotare su turni notturni festivi e un po di straordinario (eccedenza delle sei ore e trenta di contratto) arrivi sui 1.300 mese
comunque è dura sono 6 giorni su sette.
 

Patrik63

Utente
a dimenticavo, ricorda che tutte le aziende ti fanno firmare per il nastro, ovvero lo stacco che puoi avere tra un turno ed un altro, puoi avere 15ore di impegno con un lavorato di minimo 6,30 o di più.
ovviamente l’impegnato nessuno te lo paga
 

mrbus

Utente attivo
a dimenticavo, ricorda che tutte le aziende ti fanno firmare per il nastro, ovvero lo stacco che puoi avere tra un turno ed un altro, puoi avere 15ore di impegno con un lavorato di minimo 6,30 o di più.
ovviamente l’impegnato nessuno te lo paga
Uno dei motivi principali, che la maggior parte degli autisti si rompe le palle a stare fermo in qualche capolinea di qualche paese sperduto per ore e non venire nemmeno retribuito. Se dovessi fare il conto con un turno di 5 - 6 ore spezzettate al giorno, quindi non retribuito, per 6 giorni lavorativi arrivi a perdere 30 - 35 ore alla settimana, della tua vita che non ti vengono nemmeno riconosciute. D'altronde questo fa parte del nostro bellissimo contratto nazionale.
 

salvo2376

Utente
io mi domando: Ma esiste un'azienda al nord italia che paga bene i conducenti di linea? io lavoro al sud e faccio l'interregionale da 23 anni e percepico piu' di 2000euro peccato che l'azienda e' sul l'orlo del fallimento. avrei intenzioni di spostarmi ma sinceramente con i salari che offrono sono sconcertato
 

Miri

Utente molto noto
Membro dello Staff
l'azienda e' sul l'orlo del fallimento
Mi dispiace che stia andando così per la tua azienda. Beh conosci la realtà, sei da tanti anni in questo ambiente. Purtroppo la paga è quella, semmai puoi provare a trattare per mantenere il tuo vecchio livello (nelle aziende private), ma non arriverai mai a quelle cifre.
 

Miri

Utente molto noto
Membro dello Staff
Appunto! In questo caso partiresti da zero, proprio come un neopatentato. Nessuna trattiva "dicono"
 

tripmode

Utente
mi riallaccio alla discussione, da quanto capisco le aziende che pagano obbligano a turni diversi da quanto stabilito dal contratto nazionale. In pratica anziché le classiche 6h40min si fanno regolarmente 8-10 ore, che con qualche straordinario fanno anche a 12 qualche volta. Il problema è che le 8-10 ore di routine moltiplicate per 6gg fanno 48-60 ore di lavoro settimanale ( retribuite normalmente e non come straordinario). Se poi uno aggiunge il tempo di pausa o eventuali nastri dove si va a finire? In pratica hai giusto tempo di tornare a casa mangiare e dormire. Se devi fare una lavatrice ti conviene andare in lavanderia altrimenti non ci sei con i tempi. Quindi quando si vedono scritti stipendi oltre i 2000 si parla sempre di sforare tantissime ore mensili. Ne vale la pena? Non lo so, probabilmente se non hai alternativa devi farlo, ma è veramente ingiusto, anche perché questo mestiere è di grande responsabilità e non può essere retribuito come uno che alza le sbarre fuori ai parcheggi delle fabbriche. Tuttavia io ho sentito dire che nelle linee internazionali ( tipo Italia - paesi dell' est ) si può guadagnare di più. Diciamo anche tra i 3500 e i 4000 euro. A qualcuno risulta o sono leggende?
 

Miri

Utente molto noto
Membro dello Staff
mi riallaccio alla discussione, da quanto capisco le aziende che pagano obbligano a turni diversi da quanto stabilito dal contratto nazionale. In pratica anziché le classiche 6h40min si fanno regolarmente 8-10 ore, che con qualche straordinario fanno anche a 12 qualche volta. Il problema è che le 8-10 ore di routine moltiplicate per 6gg fanno 48-60 ore di lavoro settimanale ( retribuite normalmente e non come straordinario). Se poi uno aggiunge il tempo di pausa o eventuali nastri dove si va a finire? In pratica hai giusto tempo di tornare a casa mangiare e dormire. Se devi fare una lavatrice ti conviene andare in lavanderia altrimenti non ci sei con i tempi. Quindi quando si vedono scritti stipendi oltre i 2000 si parla sempre di sforare tantissime ore mensili. Ne vale la pena? Non lo so, probabilmente se non hai alternativa devi farlo, ma è veramente ingiusto, anche perché questo mestiere è di grande responsabilità e non può essere retribuito come uno che alza le sbarre fuori ai parcheggi delle fabbriche. Tuttavia io ho sentito dire che nelle linee internazionali ( tipo Italia - paesi dell' est ) si può guadagnare di più. Diciamo anche tra i 3500 e i 4000 euro. A qualcuno risulta o sono leggende?
Facendo l'urbano anche se fai i salti mortali e hai l'ultimo parametro con tutti gli scatti non arriverai a prendere i 2000 euro al mese. E gli straordinari? Non saprei, mettiamo che trovi l'azienda che ti paga tutto correttamente e non li mette nel calderone (tipo: ferie, riposi compensativi e coprire turni che non arrivano alle ore) è vero, prenderai qualcosa in più al mese, ma a fine anno, quando c'è il famoso "conguaglio" vedo colleghi, che con un linguaggio molto colorito, rimpiangono di aver fatto cosi tanti straordinari. Quindi, ore extra sì, ma senza esagerare. Poi ognuno si faccia i propri conti come meglio crede.
 

xnotar

Utente
Salve a tutti, mi chiamo Gabriele, ho 25 anni, sono praticamente nuovo di questo forum, chi chiedo di avere pazienza di fatto se sbaglierò qualcosa.
sto facendo la cqc, sono quindi ormai giunto alla fine del mio percorso di formazione e sono pronto a proiettarmi già verso la professione.
le cose che ancora non ho capito però sono principalmente 3, ovvero: scatti di anzianità, inalzamento parametrii e rispettiva paga base,.
leggendo su internet c è scritto che un autista guadagna uno stipendio medio di 1600 euro netti (parlo di linee urbane che è poi ciò che interesserebbe a me), però poi parlando con gli autisti questi mi dicono che parlare di 1600 euro netti è un sogno è che a malapena arrivano a 1250.
ora io vi chiedo delucidazioni al riguardo e magari di riuscire a chiarirmi le idee perché fra tutte le informazioni contrastanti non si capisce nulla, un neo assunti che stipendio ha parlando di netto, poi come si va a inalzare?
grazie in anticipo del tempo che mi dedicherete, buon proseguimento di giornata
Ciao...
i parametri sono:
140 per 8 anni
158 per 8 anni
175 per 5 anni
183 e termini li la carriera (o corriera se preferisci).
Se poi fai concorsi interni per diventare capo servizio (parlo di aziende pubbliche di un certo livello), raggiungi il 193, ergo 100 euro lordi in più di un autista, ma perdi molte competenze guida, e ne prendi altre, alla fine raggiungi circa 70 euro in più ma vai a fare un lavoro di M.... peggio che guidare.

Comunque appena assunto al 140 prendi 1.250 al massimo, comprese le varie voci relative ai vari contratti di secondo livello, che variano da azienda ad azienda e molte di queste voci sono legate alla presenza, quindi per ogni giorno di assenza che fai (ferie, malattia, infortunio o altro), non te le pagano e ormai le aziende sugli accordi di secondo livello, tendono a farli tutti legati alla presenza.
Poi se vuoi guadagnare di più, puoi fare straordinarie, assorbiti riposi (senza cronotachigrafo non se ne accorge nessuno fino a quando succede un disastro, poi sono cazzi per tutti) e in base a quante ne fai, tiri su un po' lo stipendio, ma rischi di non avere più una tua vita privata e sociale, che in buona parte perdi subito, visto che quando i tuoi amici escono la sera, tu non puoi perchè sei ancora al lavoro o perché la mattina dopo hai la sveglia alle 3 o tutte e due le opzioni insieme, oppure i fine settimana o le feste sei al lavoro.
Questi sono solo una piccola parte dei motivi per i quali le aziende non trovano più giovani disposti a sacrificare la loro vita per 4 spiccioli o se li trovano, se ne vanno dopo un breve periodo.
Potrei parlarti poi del fatto che andresti a trasportare animali vivi e che per giunta parlano, quindi se non hai una super pazienza, che a volte perderebbe anche il Santo Padre, non resisti un mese.
Altro aspetto da non sottovalutare, sono le contestazioni che ti possono fare i capi, spesso anche per nulla, per farti un esempio, basta un demente che telefona o scrive che l'hai lasciato a piedi (magari lui era alla finestra di casa quando sei transitato in orario) e probabilmente gli daranno ragione e tu, contestazione e in base ai criteri della direzione, magari ti tolgono una o due ore di lavoro.
Ah...dimenticavo. Le ore STRAORDINARIE al parametro 140, sono retribuite 9,75 euro LORDI, mentre al 183 sono 12,75529 euro LORDI, per essere fiscali.
In conclusione, se ti piace guidare mezzi pesanti, continua con le patenti C, CE, cqc merci e vai sui camion. Farai sempre un vitaccia, ma almeno anche appena inziato a lavorare per farti le ossa, con una CE alla categoria 3 super, non prendi meno di 1.800 euro, che sono comunque una miseria. Se te ne offrissero meno, mandali letteralmente a cagare e sputagli pure in un occhio.
Spero di esserti stato utile, anche se un po' lungo.
Ah...da noi mancano almeno 50 autisti se ti interessa. Ahahahahah.
 
Alto