ZTL bus turistici Napoli, dal 30 marzo pagano l’accesso alla città

Scritto il .
Aggiornato il 26 Aprile 2020
ZTL bus turistici Napoli, dal 30 marzo pagano l’accesso alla città

La delibera che tutti gli operatori turistici temevano, in materia di accesso, transito e sosta nella città di Napoli è finalmente giunta, ed entrerà in vigore a partire dal 30 marzo 2020.

L’Amministrazione comunale ha stabilito che i bus turistici o comunque tutti i veicoli destinati al trasporto di persone superiore ai 9 posti, sono soggetti al pagamento di una tariffa per poter accedere alla zona a traffico limitato (ZTL).

La finalità è quella di preservare la qualità degli spazi urbani dal punto di vista ambientale, ridurre le polveri sottili causati dal traffico, e d’altro canto incentivare il trasporto pubblico locale.

Partendo dal presupposto che il comune di Napoli è molto preoccupato per quanto riguarda l’inquinamento ambientale,  e considerando che nel 2018 l’Europa ha imposto al nostro Bel Paese di emettere delle misure cautelative per preservare l’ambiente, non a caso che il sindaco ha deciso di emanare un’ordinanza entrata in vigore dapprima, durante le festività di Natale e  il termine stabilito era stato fissato il 6 gennaio, ma poi è stato prorogato fino al 5 febbraio, e come un fulmine a ciel sereno, giunge notizia da pochi giorni a questa parte, che l’ordinanza prenderà valore nuovamente dal 30 marzo e non ci sarà alcun termine. 

Quali sono le tariffe che verranno applicate?

Non possiamo fornire un prezzo universale, poiché il costo sarà determinato in base a diversi fattori: classe ambientale del veicolo, la dimensione, la durata di permanenza, il periodo dell’anno.

Le tariffe faranno riferimento a 3 fasce orarie così suddivise: 

  • dalle 8:00 alle 15:00;
  • dalle 15:00 alle 22:00;
  • dalle 22:00 alle 08:00.

Se si predilige la prima fascia oraria, il veicolo dovrà attenersi all’orario corrispondente. Le tariffe possono essere giornaliere oppure si possono effettuare abbonamenti mensili o prediligere carnet da 50 o 100 ingressi. 

Giunge voce che per il primo anno, a partire dunque, dalla decorrenza di tale provvedimento, l’utente potrà beneficiare di uno sconto del 50% se opta per gli abbonamenti annuali o per l’acquisto del carnet.

In aggiunta, sono stati previsti sconti per chi paga in modalità online 48 prima dell’ingresso in città e per alcune categorie di veicoli è prevista addirittura, l’esenzione.

Per poter avere l’accesso alle ZTL bisognerà acquistare online un ticket, ma prima occorrerà registrarsi in una piattaforma apposita e una volta inseriti tutti i dati si potrà accedere alle zone a traffico limitato.

Naturalmente gli addetti al lavoro stanno pianificando il tutto, per mettere la piattaforma a disposizione dagli utenti.

AutistiProfessionisti

Una piccola pagina, per una magnifica mansione



© 2015 - 2020 AutistiProfessionisti