Codice della strada, nuovo aggiornamento: come cambia nel 2021?

AutistiProfessionisti
18 Settembre 2021
Codice della strada, nuovo aggiornamento: come cambia nel 2021?

Codice della strada 2021, cosa cambia? Il Codice della Strada risale al 1992. Ogni tanto, il legislatore modifica alcuni punti del Codice della strada per renderlo più vicino alle nuove esigenze. In Italia oggi ci sono più veicoli in circolazione rispetto al 1992 e non c'erano così tanti veicoli elettrici. Quali sono i cambiamenti in vigore?

I nuovi decreti sul Codice della Strada sono la normativa 20 Dicembre 2020 n. 178 e quella successiva proprio di Settembre 2021. Quali sono i cambiamenti apportati alla normativa? Scopriamoli insieme.

Codice della strada, tutte le novità

Il regolamento Codice della strada non è cambiato nelle sue linee di massima. Ecco quali sono le novità più interessanti.

Si riducono alcune sanzioni

Una novità molto apprezzata dagli automobilisti è la riduzione di alcune sanzioni. Infatti, molte multe saranno ridotte. Il merito è dell'inflazione. Ogni 2 anni, lo Stato effettua il ricalcolo e per il 2021 sembra essere andata bene.

Chi gira con l'assicurazione scaduta o senza assicurazione prima pagava 870 euro di multa, oggi scesi a 866 euro. Lo stesso vale per Il superamento dei limiti di velocità, che scende da 544 a 542 euro come multa massima.

Codice della strada, cosa sono gli utenti vulnerabili?

Con il nuovo Codice della strada, arrivano gli utenti vulnerabili. Si tratta di persone che sono più vulnerabili rispetto ad altre quando sono per la strada. La legge cita a esempio i pedoni, ma anche le persone diversamente abili o con scarsa possibilità di movimento. Vale anche per chi usa motocicli o ciclomotori. Per chi parcheggia davanti a una pedana per i disabili, oppure utilizza un parcheggio che non gli spetta, le sanzioni saranno molto più alte.

Chi è responsabile per chi non indossa la cintura?

Con la vecchia normativa, se c'era un passeggero maggiorenne che non indossava la cintura di sicurezza, la sanzione arrivava solo al passeggero. Invece, se il passeggero era minorenne, la multa arrivava all'adulto alla guida.

Mentre per i minorenni la normativa è rimasta la stessa, se il passeggero è maggiorenne oggi anche chi guida ha la multa, perché avrebbe dovuto vigilare sulla persona che porta con sé.

Uso dello smartphone alla guida: multe salate

Nel nuovo Codice della strada 2021, sale la sanzione per chi si mette alla guida e ha lo smartphone o il tablet invece di avere le mani sul volante. La sanzione massima è di 1.700 euro ed eventuali 2 mesi di sospensione della patente. Se non è la prima volta, la sanzione raddoppia. Questa regola arriva anche per chi fuma in auto, ma solo nelle lunghe distanze.

Il bollo auto pagabile con carta di credito

Il cashback si è ormai esaurito, ma chi paga con la carta di credito il bollo auto potrà comunque chiedere una detrazione in dichiarazione dei redditi, per un massimo di 150 euro.

Codice della strada 2021, cosa succede ora

Il nuovo Codice della Strada 2021 risponde alle nuove esigenze di chi guida. La normativa è molto importante per le persone fragili, spesso poco considerate nelle loro esigenze. Invece, aumentano in generale tutte le multe che riguardano i comportamenti scorretti. In questo modo, si cerca di scoraggiare, ma anche di battere cassa.

Le nuove misure sono già in vigore, quindi non si può scappare. Chi rispetta già le regole non trova grandi cambiamenti, mentre per chi ha delle multe per distrazione alla guida dovrebbe fare più attenzione.


Vuoi pubblicare un articolo?
È semplice, veloce e gratuito.


AutistiProfessionisti
Portale informativo con argomenti riguardanti la mansione degli autisti di autobus e il trasporto persone in generale.

© 2015 - AutistiProfessionisti