Un’attività di autolinee o autoservizi BUS , può essere veramente remunerativo se ci si crea il giusto giro. Ma come muoversi in questa direzione? Bè sicuramente è bene avere un’esperienza pregressa nel settore e soprattutto avere una somma da devolvere all’acquisto di un pullman per il trasporto di persone. 

La cosa migliore sarebbe l’acquisto di due o tre pullman con varia capienza per poter rispondere al meglio alle varie esigenze del mercato. Certo per iniziare si può fare anche un buon investimento con un pullman da viaggio da 60 persone, per poi riuscire a ampliare la propria azienda anche successivamente.

Il servizio di noleggio di autobus con conducente è definito come servizio di trasporto di viaggiatori effettuato da una impresa in possesso dei requisiti relativi all’accesso alla professione di trasportatore su strada di viaggiatori, con veicoli destinati al trasporto di persone equipaggiati con più di nove posti compreso quello del conducente, per uno o più viaggi richiesti da terzi committenti o offerti direttamente a gruppi precostituiti. 

Avviare un’attività di autolinee o autoservizi BUS gli adempimenti

Per aprire un’attività di autolinee o autoservizi BUS, bisogna dunque essere in possesso della patente per il trasporto di autobus e per il trasporto di persone. Dopo questo adempimento che è obbligatorio per l’attività che s’intende avviare bisogna anche sottostare ad altri obblighi fiscali.

Per legge chi avvia un’attività imprenditoriale deve aprire una partita iva, potete scegliere di aprirla a nome di una società oppure di aprire una ditta individuale, dopo di che sotto consiglio del commercialista vi verrà assegnato il giusto codice Ateco, che corrisponderà alla vostra attività di autolinee o autoservizi BUS.

Dopo la registrazione alla camera di commercio e tutti gli adempimenti fiscali riguardanti la società o la ditta individuale che avete aperto, bisogna rispondere anche agli adempimenti necessari alla salvaguardia del posto di lavoro. Sicuramente per avviare quest’attività avrete bisogno di un ufficio e di uno spazio esterno per parcheggiare gli autobus.

Infine, lo spazio adibito dovrà sottostare alle leggi dell’ASL della vostra circoscrizione. Infine, tutti i mezzi dovranno obbligatoriamente avere un’assicurazione appropriata in base alla vostra attività.

Avviare un’attività di autolinee o autoservizi BUS la promozione

Per avviare un’attività di autolinee o autoservizi BUS che possa fruttare bene, bisogna investire del denaro per poter riuscire ad ottenere i primi clienti. Dunque la promozione è importantissima ma qual è la migliore forma d’adottare?

Esistono varie forme di pubblicità, appena avviate la vostra attività, è bene usufruirne di più di una tipologia. Iniziate con la promozione sul territorio con della pubblicità sui giornali e dei volantini da far distribuire in città. Dopo di ché affidatevi a un esperto di internet e iniziate a pubblicizzare la vostra attività online aprendo un sito web che possa illustrare al meglio tutti i servizi di cui i clienti potranno usufruire.

La pubblicità online è sicuramente la migliore

per avviare un’attività di autolinee o autoservizi BUS e promuoverla al meglio.