Lavorare come autista nel turismo. Italia ed estero.

tripmode

Utente
Buonasera a tutti, ho da diversi anni la patente D completa di CQC ma per vicissitudini varie non ho mai lavorato nel mondo degli autobus. Ho 36 anni ed a questo punto mi sento in una fase transitoria in cui ho voglia di cambiamento per cui sto valutando seriamente l' ipotesi. Purtroppo informandomi un po' trovo pareri contrastanti ed in generale opinioni molto negative da chi lavora nel TPL ( almeno in Italia ). Io ad essere onesto preferirei lavorare nel turismo, lo trovo più stimolante e sicuramente più redditizio, il problema è che nessuno ti fa guidare nel turismo se non hai esperienza, mi piacerebbe capire se è possibile invece trovare aziende che magari facciano fare delle prove, degli affiancamenti per valutare le capacità ed eventuale assunzione.

Inoltre se qualcuno ha esperienze o conoscenze negli USA, mi piacerebbe sapere qualcosa del lavoro di autista in questo paese. Mi hanno detto che gli stipendi sono buoni, ma non so poi quanto se correlati al costo della vita. Per lavorare in USA poi la patente che abbiamo qui va bene? Bisogna integrarla? Come funziona per autisti che non hanno esperienza? E' più facile o più difficile inserirsi rispetto a qui? Grazie, spero di non aver chiesto troppe cose.
 

ermanno.dal

Nuovo utente
Pensaci bene, perché la professione di autista di bus turistico , e anche quella di camionista, sono molto più impegnative.
Come autista di TPL non fai nulla di creativo, ma semplicemente memorizzi dei percorsi che poi ripeti meccanicamente.
Il conducente da turismo (o anche camionista), invece deve studiare un nuovo percorso ogni giorno, valutare rischi, strade strette, percorsi in montagna, e affronta rischi ben diversi, tra cui quello di incastrarsi col camion, e non ha alle spalle chi lo assiste.
 

tripmode

Utente
Sì immagino sia così. Ma sinceramente restare fermo ore in un parcheggio per fare i nastri, senza che l ' azienda ti retribusca quel tempo, oppure generalmente dover sottostare ad insulti, traffico, sporcizia non è il massimo. Non considerando poi che nel tpl, almeno da quanto so' si riposa poco e si guadagna poco. Comunque grazie di ogni risposta è chiarimento perché ripeto io non provengo da questo mondo quindi posso solo imparare.
 

Miri

Utente molto noto
Membro dello Staff
Purtroppo informandomi un po' trovo pareri contrastanti ed in generale opinioni molto negative da chi lavora nel TPL ( almeno in Italia ). Io ad essere onesto preferirei lavorare nel turismo, lo trovo più stimolante e sicuramente più redditizio, il problema è che nessuno ti fa guidare nel turismo se non hai esperienza, mi piacerebbe capire se è possibile invece trovare aziende che magari facciano fare delle prove, degli affiancamenti per valutare le capacità ed eventuale assunzione.
Ti consiglio di trovare un'azienda che faccia sia turismo che linea, in modo da vedere come funziona. Se proprio vorresti fare parte dell'agonia dei bus urbani (perché ormai lo stanno facendo morire questo mestiere e sembra che nessuno voglia migliorare le cose), per un annetto giusto per acquisire l'esperienza, poi semmai spostarti sul turismo. Comunque, hai provato a fare domanda nelle aziende dei bus turistici? Potrebbero assumerti anche senza esperienza.

Leggi anche questi 2 articoli per avere qualche info in più:

 

tripmode

Utente
Grazie, ho effettuato le letture che mi hai consigliato. Devo dire che è tutto in linea con quanto già sapevo, è veramente assurdo che in Italia gli autisti vengano trattati come fossero dei qualsiasi impiegati, anzi molto peggio. In pratica un problema che vedo riscontrato anche da altri è proprio che il trasferimento non vale la candela, nel senso che se bisogna lasciare casa per andare a qualche centinaio di km per fare l' autista, con gli stipendi attuali non si riesce a campare più di tanto, o comunque a quel punto te ne resti a casa tua e fai qualsiasi lavoro ti capiti sottomano e forse metti da parte anche più soldi a fine mese. E' assurdo ma è così. In ogni caso io, tornando al discorso di prima, ho provato con diverse aziende che fanno Turismo ma nessuno mi ha fatto provare, complice indubbiamente il fatto che no ho esperienza. Stavo pensando di prendere il KB perché immagino che per guidare autovetture facciano molte meno storie, tuttavia da quello che ho sentito in questo settore (NCC) sei sempre reperibile ed anche qui abbastanza schiavizzato. In America gli autisti prendono più di 4000 dollari puliti al mese, è vero che la vita costa, ma per la miseria si parla di uno stipendio base che poi va anche a salire. Bella l' Italia.
 
Alto